Norma EN 374 - Chimica

Scarirare Revisione standard EN 374

> Standard EN ISO 374 : 2016

Guanti protettivi contro agenti chimici e micro organismi.

Prima : Standard EN 374-1:2003

Protezione chimica

Protezione chimica generica
Guanti impermeabili (EN 374-2 : 2003)

Protezione chimica specifica

• Guanti impermeabili (EN 374-2 : 2003)

• Test permeazione (EN 374-3 : 2003) : tempo di passaggio ≥ 30 min per almeno 3 dei 12 prodotti chimici

Protezione contro micro organismi (batteri e funghi)

• Guanti impermeabili (EN 374-2 : 2003)

• AQL : minimo livello 2 (AQL : livello accettabile di qualità)

Ora : Standard EN ISO 374-1: 2016

Guanti per la protezione chimica

In base a tre metodi di test :

• Test di penetrazione secondo lo EN 374-2 : 2014

• Test di permeazione secondo lo standard EN 16523-1 : 2015 che sostituisce lo standard EN 374-3

• Test di degradazione secondo lo standard EN 374-4 : 2013

Test di degradazione (Alterazione delle proprietà siche del guanto in contatto con un prodotto chimico) secondo lo standard EN 374-4 : 2013

Affinchè un guanto possa essere dichiarato idoneo alla protezione contro un prodotto chimico della lista, devono essere eseguiti i test di permeazione e degradazione. I risultati del test di degradazione devono essere dichiarati nella nota informativa.

Sono stati aggiunti alla lista sei nuovi elementi chimici

Standard EN ISO 374-5: 2016

Guanti protettivi contro micro organismi

I guanti devono superare il test di penetrazione secondo la norma EN 374-2 : 2014. Si può aggiungere e dichiarare la protezione contro virus se il guanto passa il test ISO 16604: 2004 (metodo B).

 

 

Per guanti protettivi

contro batteri e funghi.

 

 

Per guanti protettivi contro batteri,

funghi e virus.